Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Ricavi giù del 15% ed Ebitda di gruppo a 42 milioni di euro

 

«Nonostante un contesto macroeconomico difficile, con volumi fatturati paragonabili a quelli del 2020 pandemico, anche grazie alle nuove acquisizioni viene raggiunto un risultato decoroso». Così il CEO di Cogne Acciai Speciali, Massimiliano Burelli, commenta il bilancio 2023 appena approvato dalla società.

L’acciaieria chiude con numeri in negativo: i ricavi vanno giù del 15% e il risultato netto si attesta a -1,5 milioni di Euro. L’indicatore di redditività Ebitda di gruppo segnalato nel bilancio consolidato è a oltre 42 milioni di euro, pari al 5% del fatturato.

Il 2023 è stato caratterizzato da «un contesto di mercato deludente, che ha portato la maggior parte dei player del settore a registrare dati non brillanti», aggiunge il direttore finanziario di Cogne, Alex Laganà. Il risultato, dice Burelli, è «una performance di cui non siamo pienamente soddisfatti perché da un lato vede, pur in un momento di mercato difficile, una oggettiva riduzione dei ricavi (a 822 milioni di €) e del risultato economico ma, dall’altro, cristallizza il contributo positivo derivante dalla strategia di crescita per acquisizioni».

Il piano di investimenti per lo sviluppo organico e la transizione ESG non ha subito arresti – segnala l’azienda -, con investimenti per 47 milioni di euro (+7 per cento). Dal punto di vista del personale, il gruppo Cogne Acciai Speciali inoltre ha registrato nel 2023 un incremento complessivo di 426 unità (da una forza lavoro di 1.491 unità a 1.917). Infine l’acciaieria ha registrato per il secondo anno consecutivo un indice di gravità ed indice di frequenza ai livelli più bassi di sempre.

 

 

Clara Rossi

 

 



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui