Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


L’EIC Accelerator 2024 è un vasto programma di finanziamento europeo pensato per il lancio di aziende che riescano ad essere competitive sui mercati internazionali. Con finanziamenti a fondo perduto che prevedono importi anche per milioni di euro, l’EIC Accelerator 2024 è senza alcuna ombra di dubbio uno degli strumenti più interessanti per start-up innovative e/o PMI ad alto contenuto tecnologico e competitivo.

In questa breve scheda cercheremo di sintetizzare i punti salienti del programma EIC Accelerator 2024, per comprendere chi sono i beneficiari, come ottenere i fondi, quali sono le scadenze e quanto è possibile ottenere.

EIC Accelerator 2024: cos’è e come funziona

L’EIC Accelerator è un programma per lo sviluppo economico previsto che rientra nella programmazione Horizon Europe 2021-2027. Si tratta di un insieme di finanziamenti a fondo perduto start-up volti a spingere le aziende innovative che hanno il potenziale di scalare i mercati internazionali.

EIC Accelerator 2024: i beneficiari del bando

Meglio precisarlo subito: questo programma non è per tutti. L’EIC Accelerator, infatti, è rivolto a start-up, scale-up e PMI. Niente grandi imprese, quindi, per un sistema di agevolazioni che, come dicevamo, è stato pensato proprio per velocizzare la crescita delle piccole realtà.

Come per tutti i contributi che rientrano nella categoria fondo perduto start-up, alle imprese beneficiarie dovrà essere riconosciuto un elevato potenziale di crescita, EIC Accelerator 2024 premia le realtà che hanno la chance di affermarsi sui mercati internazionali.

EIC Accelerator 2024: i contributi e i finanziamenti

Andiamo adesso a vedere quanto è possibile ottenere grazie all’EIC Accelerator 2024. Il programma prevede diversi tipi di finanziamento, che vanno dai 500 mila e i 15 milioni di euro, distribuiti su diverse sovvenzioni.

Quella che certamente attirerà maggiormente l’attenzione delle imprese italiane, però, è il contributo a fondo perduro che copre il 70% delle spese ammissibili (ovviamente calcolate sul progetto di investimento presentato) con importi dai 500 mila euro ai 2 milioni e mezzo di euro.

Come detto poc’anzi, il programma EIC Accelerator 2024 copre i costi sostenuti dalle imprese in fase di start up (o di rilancio) per un gran numero di spese:

  • Sviluppo tecnologico;
  • Pianificazione economica;
  • Marketing;
  • Deposito brevetti.

EIC Accelerator 2024: modulistica e domanda

La presentazione della domanda per l’EIC Accelerator 2024 si svolge seguendo una procedura ben definita:

  • Presentazione della sintesi progettuale: una breve panoramica su ciò che si intende realizzare con i fondi del finanziamento (5 pagine di testo, un breve video e una presentazione con slide);
  • Presentazione del progetto: se la sintesi è accoglibile, dopo 4 settimane il proponente sarà chiamato a inviare e fornire la documentazione completa per la presentazione del progetto;
  • Colloquio con la commissione giudicatrice.

Insomma, l’EIC Accelerator 2024 ha una procedura abbastanza complessa, certamente più articolata di quella che caratterizza tanti altri contributi a fondo perduto.

EIC Accelerator 2024: le scadenze

La domanda per EIC Accelerator 2024 deve essere presentata entro il 3 ottobre 2024. Vale sempre la pena ricordare che, per partecipare (e magari vincere) bandi come questo, è opportuno chiedere l’aiuto di un consulente che abbia uno specifico know-how in finanza agevolata.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui