Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Una svolta significativa potrebbe caratterizzare il panorama dei bonus edilizi in Italia, soprattutto con riferimento al Superbonus. Le amministrazioni comunali potrebbero presto dotarsi di strumenti più incisivi per contrastare irregolarità e abusi, grazie alla possibilità di trattenere una quota delle sanzioni. Ma quali sono le misure interessate e come cambierà il sistema di controllo?

Bonus Edilizi: le nuove competenze dei Comuni

Nel tessuto delle normative che regolamentano i bonus edilizi, un nuovo capitolo si sta scrivendo per rafforzare i poteri di controllo dei comuni. Al centro della novità, il Superbonus, ma non solo: anche altre misure come il Bonus Barriere Architettoniche e il Bonus Facciate entrano nel mirino.

Si prevede che i comuni acquisiscano il diritto di trattenere il 50% delle sanzioni in caso di violazioni. I controlli si estenderanno oltre il Superbonus, toccando anche il Bonus per l’eliminazione delle barriere architettoniche e il defunto Bonus facciate.

La proposizione dell’emendamento legislativo, frutto del lavoro congiunto tra partiti e commissioni, segnala un percorso comune verso la maggiore integrità nell’utilizzo delle agevolazioni fiscali nel settore edile.

Implicazioni territoriali: tra controlli e risorse

Il maggior coinvolgimento dei comuni nei processi di verifica rappresenta una svolta, non solo per l’aumento dei controlli ma anche per le possibili ricadute positive in termini di risorse per le casse comunali. Tuttavia, emergono dubbi sull’effettiva capacità degli enti locali di gestire un carico di lavoro così ampio, specialmente in considerazione delle limitate risorse umane nei rispettivi uffici tecnici.

Dal Superbonus al Bonus barriere architettoniche

La comprensione del panorama attuale dei bonus edilizi si arricchisce di nuance legate sia alla vastità delle misure che alla loro costante evoluzione.

Il Superbonus, motore di interventi significativi ma anche di abusi, si conferma al centro dell’attenzione. Il Bonus Barriere Architettoniche, ampliato fino al 2025, supporta l’eliminazione di ostacoli all’accessibilità con un incentivo fiscale del 75%. Il Bonus Facciate, ormai chiuso, ha rappresentato una spinta notevole al recupero estetico degli edifici.

Le nuove direzioni prese dal governo e dalle istanze locali indicano un impegno crescente verso una gestione più equa e controllata degli incentivi, con un occhio di riguardo alla prevenzione delle frodi e all’ottimizzazione delle risorse.

Con attribuzioni maggiori che spaziano dal diritto di trattenere parte delle sanzioni derivanti dai controlli, a un impegno più solido nella verifica dell’effettiva realizzazione degli interventi dichiarati, i comuni si apprestano a diventare protagonisti attivi nella governance dei bonus edilizi.

Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata a bonus e incentivi sul nostro sito.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui