Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Lazio – La Regione Lazio stanzia 56 milioni di euro a favore delle strutture private accreditate al sistema sanitario, come rimborsi per i costi fissi sostenuti durante l’emergenza Covid nel 2021.

E’ quanto prevede una delibera di giunta, collegata alla proposta di legge regionale sul riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio, approvata su proposta dell’assessore al Bilancio, Giancarlo Righini.

In particolare, la giunta guidata dal presidente Francesco Rocca, autorizza il trasferimento alle aziende sanitarie locali di 56 milioni di euro, “da destinare, quale contributo una tantum”, a valere sulle annualità dal 2024 al 2030, alle strutture private accreditate, “regolarmente in possesso di valido accordo contrattuale sottoscritto tra le parti”, si legge nel documento visionato da “Agenzia Nova”.

Il provvedimento della Regione Lazio rientra nell’ambito del fondo straordinario “Ristori” per il 2020 e il 2021, gli anni più difficili della pandemia.

Durante questo periodo le strutture sanitarie hanno continuato a operare nel Lazio, senza interrompere i servizi, a fronte del riconoscimento di una forma di fatturazione forfetaria pari al 90 per cento del budget assegnato.

Ma, se per il 2020 l’amministrazione Zingaretti aveva predisposto una delibera di recepimento della direttiva nazionale, lo stesso non è avvenuto nell’anno successivo, perché mancava l’equilibrio di bilancio nelle casse regionali. Ora la giunta Rocca stanzia le risorse necessarie per ristorare le strutture sanitarie “dai costi fissi” comunque sostenuti, “a seguito di eventuali sospensioni di attività ordinarie disposte nell’anno 2021 in funzione dell’andamento dell’emergenza da Covid-19”, si legge nel documento.

Giorgio Noito



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui