Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


L’iniziativa artistica è stata ideata e organizzata negli anni dal Maggio Eugubino con il patrocinio del Comune di Gubbio. Si tratta della 21esima edizione incentrata sulla realizzazione di personali interpretazioni del simbolo della Festa dei Ceri: la Brocca.
Quest’anno hanno realizzato le Brocche d’Autore quattro artiste donne: Giulia e Letizia Pedini (eugubine), Elisa Pietrelli (umbra di Terni), Chira Marta Monachesi (artista internazionale).

Inaugurazione “Brocche d’Autore 2024”

Ettore Sannipoli: “Sono proposte molto diverse le une dalle altre, ma non dobbiamo stupirci di nulla, si rompe l’idea fossilizzata che abbiamo della brocca della Festa dei Ceri“. Il Sindaco Stirati: “La ceramica è una delle tradizioni più radicate della nostra arte“. 
Ettore Sannipoli ha detto che sarebbe opportuno che altri ricoprissero il ruolo di Direttori artistici della manifestazione “Brocche d’Autore”, indicando in Cesare Coppari il suo successore alla direzione artistica della Mostra. 

GUBBIO – E’ stata inaugurata nel pomeriggio (sabato 11 maggio), al Museo Brocche d’autore in via Baldassini, la ventunesima edizione della Mostra, alla presenza degli artisti espositori Giulia e Letizia Pedini (eugubine), Elisa Pietrelli (umbra di Terni), Chira Marta Monachesi (artista internazionale).

Brocche d’Autore”, iniziativa ideata e organizzata dall’Associazione Maggio Eugubino con il patrocinio del Comune di Gubbio, arricchisce le tradizioni del mese di Maggio della città di Gubbio con progetti culturali di alto livello.

Protagonista indiscussa è la ceramica. Ogni anno, nella settimana che precede la Festa dei Ceri, viene inaugurata la Mostra Brocche d’Autore che raccoglie l’impegno e l’estro creativo di artisti della ceramica eugubini, italiani e stranieri, nella realizzazione di personali interpretazioni del simbolo della Festa dei Ceri: la Brocca.

Chira Marta Monachesi, Ettore Sannipoli, don Mirko Orsini

Quest’anno gli artisti che hanno realizzato le Brocche d’autore sono quattro donne, tra cui le due artiste eugubine, le sorelle Giulia e Letizia Pedini. All’ingresso della Mostra campeggia la scritta “le brocche nella storia“, con il contributo della Regione Umbria.

Il Presidente del Maggio Eugubino Marco Cancellotti: “Una manifestazione che valorizza la ceramica e le nostre tradizioni. Siamo grati al Sindaco per questi spazi messi a disposizione per la Mostra,

E alla Fondazione Perugia per il contributo per la realizzazione dei nuovi costumi storici delle Chiarine della Festa dei Ceri“.

Il sindaco Filippo Stirati: “Si tratta di un luogo volutamente messo a disposizione per questa Mostra. La ceramica è una delle tradizioni più radicate della nostra arte. E’ anche un modo molto concreto per guardare al futuro, come diceva Petrarca, è necessario imparare a tenere il volto avanti e anche indietro contemporaneamente“.

Il Cappellano della Festa dei Ceri don Mirko Orsini: “Un’occasione importante per crescere nella cultura del bello. Ho provato forti emozioni vedendo i lavori, si spazia dall’hip hop al ritorno alla terra. Cose che rinfrancano i cuori della nostra comunità“.

Le brocche di Elisa Petrelli

Il Direttore artistico di “Brocche d’autore” Ettore Sannipoli: “Le opere di Chira Marta Monachesi sono emozionanti, realizzate in terra bianca, uniscono antico e moderno.

Ci sono linee e incisioni, c’è soprattutto questo riportarci indietro nel tempo. 

L’allusione alle Brocche è dato dal colore, dai tratti rettilinei, nel caso della Brocca dedicata a Sant’Ubaldo prevale la forma curva. 

Le opere di Elisa Petrelli e delle sorelle Pedini sono degli esempi relazionali. Nelle opere di Elisa Petrelli c’è una sorta di faglia, qualcosa che si tende, si rompe, si muove, il sostegno metallico si riferisce al manico della brocca. E’ quasi l’inizio di una parabola.

Si ha una forte idea dinamica, decorazioni fatte a freddo con lo smalto per le unghie, quasi a griglia, e all’interno troviamo un peluche colorato, una scelta fantasiosa e ricca. 

Giulia e Letizia Pedini mettono in bella evidenza la terracotta, la terra madre come elemento generativo, insieme all’acqua, simboleggiata dalle frange che scendono dalla fiancata della brocca.

Le brocche di Giulia e Letizia Pedini

L’acqua permette la crescita dei fiori, che cromaticamente rimandano ai Ceri.

 In definitiva, sono tre proposte molto diverse le une dalle altre, ma non dobbiamo stupirci di nulla, si rompe l’idea fossilizzata che abbiamo della brocca della Festa dei Ceri“.

L’intervento dello storico dell’arte Ettore Sannipoli è stato applauditissimo e apprezzato da tutti per la profondità e la sincerità delle considerazioni personali.

Ettore Sannipoli ha anche detto che sarebbe opportuno che altri ricoprissero il ruolo di Direttori artistici della manifestazione “Brocche d’Autore”, indicando in Cesare Coppari il suo successore alla direzione artistica della Mostra.

Cesare Coppari, che era presente a Palazzo dei Consoli, è stato colto di sorpresa da queste parole di Ettore Sannipoli, e molto emozionato ha promesso a tutti che ci penserà.

-RIPRODUZIONE RISERVATA

Immagini video Pagina Instagram Cronaca Eugubina: https://www.instagram.com/cronaca_eugubina/

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui