Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


La Legge di Bilancio 2024 e altri provvedimenti successivi hanno dato il via a una serie di bonus e agevolazioni per le imprese.

Si tratta di aiuti introdotti e approvati dal governo Meloni, per andare incontro alle aziende italiane e attivi nel 2024.

In questa guida vi spieghiamo quali sono, come funzionano i bonus imprese 2024 e come richiederli.

QUALI SONO I BONUS IMPRESE 2024

Sono molti i bonus e le agevolazioni 2024 rivolti alle imprese, piccole medie e grandi, per i quali si può presentare domanda dal 1° gennaio 2024.

Previsti dalla Legge di Bilancio 2024 e da altri Decreti correlati, si tratta di aiuti preziosi destinati a vari settori e comparti. Di seguito l’elenco con tutti i bonus imprese 2024 con spiegazione e la pagina per approfondimenti.

1) BONUS PIÙ ASSUMI MENO PAGHI

In arrivo il Bonus “più assumi meno paghi”, un aiuto inserito nel Decreto legislativo della riforma IRPEF 2024 e riconosciuto come sgravio contributivo alle imprese. Questa agevolazione voluta dal Governo Meloni riguarda i titolari di reddito d’impresa, imprese individuali, società di persone, professionisti. Per sapere come funziona la misura, vi consigliamo di leggere questa guida.

2) BONUS DIGITALIZZAZIONE IMPRESE

Il bonus digitalizzazione imprese 2024 è un credito d’imposta introdotto per favorire la digitalizzazione e la svolta green delle imprese residenti sul territorio Italiano. Si tratta di un tax credit PNRR pari a uno sconto che va dal 5% al 45% ed è riconosciuto per i nuovi investimenti effettuati nel biennio 2024 2025 in strutture produttive ubicate in Italia. Può essere utilizzato soltanto in compensazione tramite modello F24 e spetta a tutte le imprese residenti in Italia e le stabili organizzazioni nel territorio dello Stato italiano di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito dell’impresa. Per sapere come e quando richiederlo, vi rimandiamo alla nostra guida che spiega tutto nel dettaglio.

3) AGEVOLAZIONI ZES UNICA SUD

Nella Manovra, e come annunciato già nel Decreto Sud, è stata istituita la Zes Unica Mezzogiorno. La “Zona Economica Speciale” è una zona delimitata del territorio dello Stato nella quale l’esercizio di attività economiche e imprenditoriali da parte delle aziende già operative e di quelle che si insedieranno può beneficiare di speciali condizioni in relazione agli investimenti e alle attività di sviluppo d’impresa. Tra le agevolazioni riconosciute, c’è il credito d’imposta ZES, ovvero un tax credit che può essere compensato con i debiti fiscali e tasse in generale, destinato alle imprese che effettuano l’acquisizione dei beni strumentali per le strutture produttive ubicate nelle zone delle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna e Molise.

4) ESONERI CONTRIBUTI BENEFICIARI ADI O SFL

Chi assume a tempo indeterminato i percettori di Assegno di inclusione o Supporto Formazione e Lavoro ha diritto all’esonero al 100% dei contributi (nel limite massimo di 8.000 euro su base annua), mentre chi li assume con contratto a tempo determinato o stagionale ha diritto all’esonero al 50% dei contributi (nel limite massimo di 4.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile). In questa guida vi spieghiamo come funziona l’esonero contributi per chi assume i percettori di ADI o SFL.

5) BONUS ENERGIA IMPRESE

Il Governo Meloni ha cambiato i bonus energia imprese 2024. Dal 1° gennaio 2024, sconti e incentivi completamente rinnovati, sono in favore delle imprese “energivore”. Ossia, quelle a alto consumo energetico, ma solo se in possesso di specifici requisiti. Si tratta di un vero e proprio “pacchetto di bonus”, maggiori dettagli li spieghiamo in questa guida.

6) SGRAVI ASSUNZIONI DONNE VITTIME DI VIOLENZA

Con la Legge di Bilancio 2024 arriva lo sgravio contributivo per le assunzioni di donne vittime di violenza nel settore privato. La misura prevede l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi INAIL, nella misura del 100% e nel limite massimo di importo di 8.000 euro annui. In questa guida, vi spieghiamo come funziona e come ottenere il bonus nel 2024.

7) BONUS PER IMPRESE CHE TORNANO IN ITALIA

Il Decreto legislativo sulla fiscalità internazionale del Collegato alla Manovra 2024 ha previsto anche il reshoring in Italia, ovvero il cd. Bonus rientro in Italia per le imprese. Cioè alle imprese e attività produttive che ritornano a investire in Italia sarà riconosciuta una tassazione agevolata, ossia la riduzione del 50% delle imposte sui redditi. La misura si affianca a quanto già previsto dal Decreto Omnibus Asset sul recupero degli incentivi, come vi spieghiamo in questo articolo.

8) BONUS CONTRIBUTIVO PARITÀ DI GENERE

Il bonus contributivo parità di genere 2024 è uno sgravio dell’1% sul versamento dei contributi complessivi riconosciuto ai datori di lavoro privati fino a un valore massimo di 50.000 euro. Istituito con la Legge sulla parità salariale, il bonus è stato dedicato alle aziende che hanno promosso la parità tra uomini e donne nel lavoro e ottenuto la certificazione nel 2023. Per ottenerlo bisognava presentare domanda entro il 30 aprile 2024. In questa guida vi spieghiamo cos’è il bonus contributivo parità di genere, a chi spetta, come funziona, a quanto ammonta e come ottenerlo.

9) NUOVA SABATINI

Il comma 256 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2024 rifinanzia con 100 milioni di euro per l’anno 2024 l’autorizzazione di spesa relativa alla “Nuova Sabatini”, una misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e medie imprese. Per sapere come funziona, vi consigliamo di leggere questa guida.

10) BONUS IMPRESE SUD

Sono diversi i Bonus Sud disponibili per le imprese del Mezzogiorno nel 2024. Si tratta soprattutto di misure prorogate dalla Legge di Bilancio, ma anche di incentivi a regime già in vigore da molti anni. Parliamo di agevolazioni, contributi e finanziamenti in favore sia di chi vuole avviare una nuova iniziativa imprenditoriale (start up) sia di chi ha già un’attività avviata e intende svilupparla e renderla più competitiva. In questa guida vi spieghiamo quali sono tutti i Bonus Sud per l’attività d’impresa operativi nel 2024 e, in particolare, poniamo l’attenzione sulle novità introdotte quest’anno, facendo un riepilogo delle misure valide.

11) BONUS IMPRESE FEMMINILI

Il DDL Made in Italy per l’imprenditoria femminile ha stanziato 15 milioni di euro per l’imprenditoria femminile nel 2024. Le imprenditrici potranno accedere a finanziamenti agevolati a tasso zero, con una copertura fino al 90%, per progetti che prevedono investimenti fino a 3 milioni di euro.

12) FONDO PMI CREATIVE

Anche nel 2024 è possibile accedere al Fondo PMI creative, la misura nazionale, gestita da Invitalia, che finanzia progetti in ambito culturale e creativo proposti da micro, piccole e medie imprese, nuove o già avviate, tramite concessione di contributi a fondo perduto e altre agevolazioni. Anche se al momento gli sportelli per presentare domanda sono chiusi, bisogna chiarire subito che l’incentivo è stato rifinanziato per il 2024 con nuove risorse. Quindi si attende a breve l’apertura dei nuovi sportellI. Per restare aggiornati, vi consigliamo di consultare la nostra guida sui contributi e le agevolazioni per PMI creative.

13) AGEVOLAZIONI GREEN NEW DEAL ITALIA

È aperta nel 2024 la procedura di domanda per il Green New Deal Italia che sostiene le imprese che investono in progetti di decarbonizzazione ed economia circolare, del valore non superiore a 40 milioni di euro. Tutte le aziende che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca, potranno richiedere le agevolazioni e contributi a fondo perduto per realizzare nuovi processi produttivi, prodotti e servizi, o migliorare quelli già esistenti. In questa guida vi spieghiamo a chi spettano i fondi del Green New Deal Italia, che tipi di agevolazioni prevede la misura e come fare per richiedere gli aiuti.

14) BONUS TURISMO CALABRIA

Nel 2024 è possibile presentare domanda per il bonus turismo Calabria dedicato alle imprese che operano nella filiera turistica e che sono intenzionate ad assumere. Si tratta nello specifico del bando Kaire 2024, con il quale vengono riconosciuti incentivi per l’assunzione di lavoratori disoccupati svantaggiati, molto svantaggiati e lavoratori con disabilità. In questa guida vi spieghiamo nel dettaglio come funziona e come ottenere il bonus turismo Calabria nel 2024.

ALTRE GUIDE UTILI DA LEGGERE

Vi consigliamo di leggere anche gli approfondimenti su:

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo di leggere la nostra guida che raccoglie i bonus e le agevolazioni per lavoratori, imprese e famiglie nel 2024. Potrebbe interessarvi anche il bonus IRES per le aziende e l’articolo che spiega come richiedere i bonus tasse.

Per conoscere tutte le altre forme di agevolazioni è possibile visitare la nostra pagina dedicata gli aiuti per le imprese.

Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro.


di Valeria C.


Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su “segui”.




 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui