Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Gli incentivi auto sono un tema caldissimo. In attesa dell’arrivo del nuovo Ecobonus del Governo, atteso entro la fine del mese di maggio, la Lombardia ha destinato 6 milioni di euro per il rinnovo del parco veicolare delle aziende. Con un contributo a fondo perduto da 1.500 a 30.000 euro per ciascun veicolo, in base alle emissioni.

Chi può accedere al contributo

Possono accedere a questi incentivi micro, piccole e medie imprese, con sede legale ed operativa in Lombardia, escluse le aziende del settore del commercio e intermediazione di autovetture. Ogni impresa può presentare fino a 4 domande, previa lo stesso numero di veicoli da rottamare di proprietà dell’impresa stessa.

Le domande potranno essere presentate dal prossimo 14 maggio al 31 ottobre, salvo esaurimento anticipato dei fondi, e l’assegnazione del contributo avviene sulla base di una procedura valutativa “a sportello”, secondo l’ordine cronologico di invio della domanda. Praticamente, chi prima richiede, prima avrà il contributo.

Le categorie di veicoli

Per poter accedere all’incentivo, possono essere acquistati veicoli per trasporto persone o merci di categorie Le, M1, M2, M3, N1, N2 o N3, oppure e-cargo bike, elettriche, ibride o Euro 6D/VI, con contestuale radiazione per demolizione di un autoveicolo intestato da almeno 12 mesi alla medesima impresa per il trasporto persone o di cose (benzina e/o gas fino a Euro 2/lI incluso e/o diesel fino ad Euro 5/V incluso) o per esportazione all’estero (solo diesel Euro 5/V).

Relativamente alle autovetture (cat. M1), sono incentivate tutte quelle a zero emissioni e tra le motorizzazioni endotermiche alimentate a benzina, gasolio, metano e GPL esclusivamente quelle ad uso speciale e con un prezzo di listino (al netto dell’IVA) non superiore a 45.000 euro. I veicoli di categoria L incentivati, invece, sono solo quelli ad alimentazione elettrica esclusiva.

Gli incentivi

Per i veicoli elettrici puri o ad idrogeno, l’incentivo va da 1.500 a 30.000 euro, mentre per i veicoli endotermici vanno da 5.000 a 16.000 euro, quelli a gas naturale e biometano GNC/GNL da 5.000 a 24.000 euro.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui