Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Da sinistra: Mirko Carloni, Anna Menghi e Giorgia Latini

di Luca Patrassi

La consigliera regionale della Lega ed ex sindaca di Macerata Anna Menghi ha presentato questa mattina, nella sede cittadina del partito in via Roma, motivazioni e contenuti della sua candidatura alle prossime elezioni europee.

menghi-europee-4-e1715352099558-650x431

Anna Menghi

Al suo fianco c’erano l’altro candidato marchigiano dei salviniani alle Europee, il deputato Mirco Carloni, e la segretaria regionale del partito Giorgia Latini. In sala schierati i vertici locali e regionali della Lega: tra gli altri il vicepresidente della Regione Filippo Saltamartini, i consiglieri regionali Renzo Marinelli e Mirko Bilò, il segretario provinciale Luca Buldorini e quello del capoluogo Aldo Alessandrini, il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli, gli assessori e i consiglieri comunali sempre della Lega.

Ad aprire l’incontro Giorgia Latini: «Quella di Mirco Carloni e di Anna Menghi sono candidature che possono incidere sul territorio e con competenze diverse, un grande valore aggiunto visto che sono spendibili sul fronte delle capacità tecniche e politiche. Li ringrazio per essersi messi in gioco e per portare un buonissimo risultato alla Lega che, secondo gli ultimi sondaggi, è di nuovo in crescita anche per candidature come quella del generale Vannacci che porta avanti i nostri caratteri identitari. Le diversità sono una ricchezza ma siamo contro l’omologazione: sarà un mese intenso e impegnativo ma i risultati li otterremo grazie all’impegno e alla determinazione messi in campo».

menghi-europee-1-650x488

Il segretario provinciale della Lega Luca Buldorini

Riferimenti tecnici e politici nell’analisi di Mirco Carloni: «La classe dirigente della Lega è la forza della Lega che non si nasconde dietro una leadership ma ha tante persone capaci di governare, il partito sta crescendo tanto nei territori. Il mio contributo è di riuscire a stimolare il nostro tessuto sociale ed economico, vorrei rappresentare la nostra realtà in Europa, riuscire a non standardizzare i processi produttivi che è la cosa più drammatica che sta uscendo fuori ora dall’Europa. Danno incentivi per i trattori solo se elettrici salvo poi scoprire che in Europa non se ne producono ma solo in Cina, l’ossessione per far decidere chi non ha mai visto un campo come far riposare i terreni quando da noi c’è una tradizione plurisecolare, chiedono determinate regole per i frantoi salvo poi scoprire che l’unico produttore è in Corea, una deriva ambientalista pericolosa. In nome della sostenibilità favoriamo territori del mondo dove non c’è nessun rispetto dell’ambiente e dei diritti umani».

anna-menghi-vannacci

 

L’attacco politico: «Questa Europa non ha detto una parola alla Bce per far abbassare i tassi di interesse, nulla di chiaro sui conflitti in corso, assurda la normativa sulle case green. Votare Lega non è come votare gli altri partiti, non c’è la stessa chiarezza. L’unico leader in Italia che ha già detto che non sosterrà mai una coalizione come quella guidata ora da Ursula von der Leyen è Matteo Salvini».

menghi-europee-2-650x488

Il microfono passa alla candidata maceratese alle prossime Europee Anna Menghi  che ricorda le motivazioni del suo impegno con “la Lega degli inizi”, che ha la voce rotta dall’emozione quando ringrazia la famiglia, la parte presente e quella che non lo è più. «Esperienza e determinazione di una vita è uno slogan che racchiude il senso del mio impegno. Nel 2015 la Lega mi ha accolto e raccolto il mio passato con un occhio rivolto al futuro, la Lega è un grande partito di popolo che ha saputo mettere insieme tutti i ceti produttivi. Se non sosteniamo le attività economiche non andiamo da nessuna parte, io sono orgogliosamente rappresentante di quello che i benpensanti considerano l’altro popolo, quello degli ultimi, dei disabili. Se non creiamo ricchezza facciamo solo assistenzialismo, non riusciamo a far emergere i talenti di ogni persona, la diversità è crescita e arricchimento».

menghi-europee-1-e1715352289856-650x484Prosegue la riflessione di Anna Menghi: «Questa sfida l’ho accettata per contaminare l’azione politica con un grande senso di umanità, confronto, la politica intesa come servizio. Diceva Pericle che “quando un cittadino si distingue, allora sarà chiamato a servire lo Stato non come un privilegio e la povertà non sarà un impedimento”. Oggi mi è stata data l’occasione per mettermi in campo, dare voce con Mirko Carloni alle Marche sulla scena europea, siamo chiamati a diffondere il modello marchigiano di buon governo. Un’Europa che guarda a uno sviluppo armonico (la consigliera cita anche l’ex presidente della Provincia Luigi Sileoni e la sua intuizione di Macerata come Terra delle armonie, ndr) e si pone come obiettivo il benessere dei cittadini. L’idea è di cogliere questa occasione europea per esportare il buon lavoro che stiamo facendo con il governo regionale, per esportare i valori sociali e produttivi delle Marche, la naturalizzazione si fa con lo sviluppo armonico del territorio, non con le follie green ora in voga in Europa». Il messaggio conclusivo: La felicità è il frutto della libertà, la libertà è il frutto del valore. In questa prima fase della campagna elettorale sono molto incoraggiata dal fatto che la mia presenza, la mia storia, sia un segno di speranza, la possibilità di guardare avanti. Abbiamo un grande dovere di testimonianza verso i giovani, vogliamo un’Europa di pace, non dobbiamo perdere la speranza».



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui