Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Il Bonus prima casa rappresenta una preziosa forma di aiuto per i giovani intenzionati a fare il grande passo e acquistare la loro prima abitazione. Ma per poter accedere a questa agevolazione occorre chiaramente rispettare tutta una serie di requisiti e regole, alcuni dei quali hanno subito delle variazioni tra il 2023 ed il 2024.

Richiedi informazioni

La forma di accesso basilare è legata alla presentazione di un Isee inferiore ai 40mila euro e ad un’età non superiore ai 36 anni, ma non è tutto. Vi sono altri dettaglio che è bene conoscere per capire in che modo vengano applicate le agevolazioni legate all’acquisto della casa. Scopriamolo.

Proroghe bonus prima casa under 36: cosa cambia nel 2024
A fissare le caratteristiche del bonus prima casa under 36 ci ha pensato la legge di bilancio 2024 che ha stabilito, nei commi dall’8 al 13, la proroga dei mutui garantiti all’80% con garanzia del Fondo Consap. Le agevolazioni sono poi state modificate dalla Manovra (Legge numero 213/2023).

Richiedi informazioni

Non cambiano i possibili beneficiari che sono le giovani coppie ed i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori ma anche gli under 36 e i conduttori di alloggi Iacp. La possibilità offerta, come dicevamo, è quella, nel caso delle categoria prioritarie e nel rispetto dei requisiti, di portare la garanzia all’80% anche quando il tasso effettivo globale-Teg risulta essere superiore al tasso effettivo globale medio-Tegm.

Il Fondo Consap consente dunque di ottenere una garanzia pubblica con contro-garanzia dello Stato sul mutuo acceso per acquistare la prima casa. Ma cosa cambia allora nel 2024?

Vengono meno le altre agevolazioni a meno che, sulla base della mini-deroga prevista dal decreto Milleproroghe, il preliminare di vendita sia stato firmato entro la fine del 2023 (stipulando il rogito entro il 31 dicembre 2024).

Richiedi informazioni

Negli altri casi invece non si potrà avere diritto a tali agevolazioni ovvero all’esenzione dall’imposta di registro ipotecaria e catastale; all’esenzione dall’imposta sostitutiva per i mutui e al riconoscimento di un credito d’imposta nel caso di acquisto dal costruttore con Iva.

Massima attenzione dunque perché pur restando in vigore l’agevolazione principale i costi da sostenere potrebbero risultare decisamente più elevati di quanto preventivato. Occorrerà verificare con attenzione se si rientra nelle condizioni fissate dal Decreto Milleproroghe o meno.

Richiedi informazioni

 




 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui