Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Lo studio identifica nell’efficienza energetica una chiave per accelerare i percorsi di decarbonizzazione e sottolinea la necessità di azioni normative abilitanti per raggiungere gli obiettivi al 2030

Incrementare l’efficienza nell’uso dell’energia, superare la dipendenza dai combustibili fossili, aumentare l’utilizzo delle energie rinnovabili e modulare il quadro normativo e regolatorio per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni e dei consumi energetici. Sono le azioni necessarie definite nello studio ‘Roadmap to 2030: scenari e indicazioni di policy alla luce dei nuovi target di decarbonizzazione’ realizzato da ENGIE in collaborazione con il gruppo di ricerca Energy & Strategy del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano.

I risultati sono stati presentati ieri a Roma durante l’evento “La Transizione Efficiente: nuove soluzioni per l’energia del futuro”, che ha visto la partecipazione di istituzioni, aziende e pubbliche amministrazioni. L’obiettivo dell’evento – spiega ENGIE in una nota – era analizzare gli aspetti tecnici, economici e normativi necessari per raggiungere i target di decarbonizzazione entro il 2030. Tra i partecipanti, il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, il presidente di ARERA, Stefano Besseghini, e il presidente del GSE, Paolo Arrigoni.

“La fotografia scattata dallo studio realizzato con il Politecnico di Milano ci dice chiaramente che è necessario accelerare e che i costi dello scenario inerziale sono superiori agli investimenti necessari per raggiungere i target previsti. Il nostro auspicio è quello di offrire, attraverso questa analisi, un contributo utile alle decisioni e alle soluzioni che istituzioni, pubbliche amministrazioni e imprese sono chiamate ad adottare perché siamo convinti che la transizione sia anche un’opportunità di crescita per il Paese”, ha affermato Monica Iacono, CEO di ENGIE Italia.

“Servono più strumenti: sistemi di detrazione fiscale, meccanismi incentivanti come i certificati bianchi per l’industria, stimolare l’innovazione e la digitalizzazione delle reti. Ci stiamo impegnando a predisporre un quadro normativo che supporti una visione di lungo-periodo. Dove le risorse siano tra loro coordinate e razionalizzate, valutando possibili sinergie tra i diversi strumenti disponibili”, ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin. 

L’analisi – si legge nella nota – parte dal contesto attuale delle emissioni in Italia. Nel 2022, il paese ha registrato una riduzione delle emissioni del 30% rispetto al 2005. Tuttavia, considerando il trend di mercato e le normative attuali, inclusi quelli relativi al superbonus, si prevede una riduzione di soli -46 MtCO2 dal 2022 al 2030. Questo valore è molto al di sotto degli obiettivi europei, che richiedono una riduzione di -137 MtCO2 (oltre il 50% delle emissioni rispetto al 2005).

Di conseguenza, lo studio mostra che non sarà possibile raggiungere né gli obiettivi europei né quelli nazionali di riduzione delle emissioni già stabiliti all’interno del PNIEC entro il 2030. È necessario un accelerazione significativa in questa direzione, moltiplicando gli sforzi. Il maggiore contributo per affrontare le sfide europee può derivare da due pilastri strategici: l’incremento delle soluzioni di efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili.

Per quanto riguarda l’efficienza energetica, il PNIEC stabilisce un obiettivo di 100 Mtep entro il 2030. Tuttavia, considerando i trend attuali di mercato e normativi, il paese è proiettato verso i 109 Mtep di consumi di energia finale entro il 2030, il che rappresenta una diminuzione di soli -4 Mtep rispetto al 2022. Il risultato è distante dagli obiettivi del PNIEC e non è in linea neanche con gli obiettivi comunitari, che richiedono il raggiungimento di 92,5 Mtep (-21 Mtep rispetto al 2022). Pertanto, è necessario intensificare le misure già adottate fino ad oggi.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui